Olivetti S.p.A. è una società del gruppo Telecom Italia che opera nel settore dell'information technology. In passato è stata una delle aziende più importanti nel mondo nel campo delle macchine per scrivere, da calcolo e dell'elettronica. E' stata tra le prime aziende a produrre personal computer e stampanti da ufficio. Il primato del primo pc può essere assegnato all'Olivetti grazie al Programma 101, che venne prodotto nel 1964 e ottenne un grande successo nel mercato statunitense.

1908 - 1930: i primi anni

Il capitale iniziale fu di 350 000 lire, Camillo Olivetti, l'ingegnere, vi partecipò con 220 000 lire costituito dal valore di alcuni terreni e di un fabbricato industriale che ospitava la C.G.S, fabbrica di misura elettrici, fondata precedentemente dallo stesso Camillo. Gli altri azionisti erano amici e parenti, le quali somme servirono ad acquistare i primi torni automatici Brown&Sharpe e le prime fresatrici, che vennero scritte durante un viaggio negli Stati Uniti d'America poco dopo la fondazione. Sul tetto della fabbrica a due piani in mattoni rossi venne fissato un cartellone, grandi quasi quanto il lato est dell'edificio, che riportava la scritta: ING C. OLIVETTI & C. PRIMA FABBRICA NAZIONALE MACCHINE PER SCRIVERE. Al tempo, la campagna separa ancora la città di Ivrea dalla fabbrica, mentre il Canavese era stato fino ad allora una zona con tradizioni unicamente agricole e artigiane.

L'affermazione in Italia e all'estero negli anni 1930 - 1960

Fu negli anni 60 che l'azienda conobbe la massima espansione sui mercati mondiali, in aziende, banche ed uffici, erano presenti una macchina contabile chiamata Audit ed una fatturatrice detta Mercator. Ma soprattutto nelle aziende commerciali di ogni livello era solitamente presente la macchina da calcolo Divisumma 24. Quest'ultima venne prodotta in grandi quantità di pezzi e venduta ad un prezzo pari a quasi 10 volte il costo di produzione, assicurando enormi profitti all'azienda.

Un progetto successivo Logos  27/1/2/3 fu la massima e ultima espressione della tecnologia meccanica applicata la calcolo, un progetto ambizioso volto al rilancio della meccanica ma si scoprì molto costoso in ambito economico. Non era in grado di reggere la concorrenza con le prime calcolatrici elettroniche prodotte da aziende giapponesi e tanto meno con un prodotto Olivetti che risulterà rivoluazionario, la Programma 101, primo personal computer, progettato da Pier Giorgio Perotto e presentato insieme alla Logos 27 alla fiera di New York nel 1965. Il primo acquirente della P101 fu la rete televisiva della NBC, 5 modelli per determinare i risultati elettorali da fornitori ai propri telespettatori.

In quel periodo, l'elevata qualità dei prodotti meccanici era garantita dal sistema organizzativo adottato sulle catene di montaggio. Il manufatto, dalla prima fase fino alla fase finale di imballo dopo molte ore di stagionatura per i prodotti elettrici, era seguito da due enti autonomi e in competizione tra loro. Il primo definito montaggio costituito da operai, oepratore, caporeparto, segretaria e schedarista, era addetta all'assemblaggio del manufatto. Il secondo definito controllo, strutturato in modo uguale, aveva il compito di controllare dopo un certo numero di fasi di lavorazione, se le tolleranze di accoppiamento dell'assemblaggio, regolazione e lubrificazione, rientravano nei valori di tolleranza previsti dalle norme di montaggio, nel caso una sola regolazione risultasse fuori tolleranza o mancasse la lubrificazione in un punto, la macchina veniva scartata e rispedita alla fase di lavorazione responsabile del difetto. 

Ogni macchina era accompagnata da una scheda da una scheda in cui l'operaio apportava la firma nella casella relativa alla propria fase di lavorazione. Per macchine complesse erano necessarie oltre trenta fasi di lavorazione, ciascuna con tempo di circa 5 - 8 minuti.

Officine meccaniche Olivetti

Negli stessi anni, la filiale O.M.O. (Officine macchine Olivetti), fondata nel 1926 sono in produzione macchine utensili, fra queste, due fresatrici a controllo numerico, la Auctor e la Horizon, l'azienda è in concorrenza con il mercato mondiale. La Olivetti si consolida così a livello nazionale e internazionale.

 

1960 . 1980: dall'elettronica all'informatica

Simbolica la dichiarazione di Vittorio Valletta all'assemblea della Fiat il 30 aprile 1964 " la società di Ivrea e strutturalmente solida, potrà superare senza grosse difficoltà il momento critico. Sul suo futuro pende però una minaccia, ovvero l'essersi inserita nel settore elettronico, per il quale occorrono investimenti che nessuna azienda italiana può affrontare.

Tra il 1973 e il 1975 venne sviluppato il sistema operativo Cosmos.

Nell'aprile del 1975 alla fiera di Hannover vennero presentati due nuovi personal computer, il P6040 e il P6060. Il P6040 era basato sul microprocessore intel 8080 mentre il P6060 con CPU ancora in tecnologia TTL, disponeva di stampante grafica e Floppy disk incorporato, il marketing non ne intuì la pontenzialità e i prodotti ebbero poco successo.

Nel 1978 Carlo De Benedetti assume la guida alla Olivetti.



Sei il visitatore Nr.

Homepage gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!